Organizzazione amministrativa e commerciale

Condividere con i venditori l’approccio di vendita più efficace

L’approccio di vendita è l’insieme delle attività e delle metodologie di relazione con il mercato che rendono più efficace il lavoro della Forza Vendita.

Nella formazione dei venditori tale aspetto è fondamentale, anche se spesso viene del tutto tralasciato dalle Aziende, perché fa parte dell’esperienza lavorativa del venditore e si dà quindi per scontato. È l’Azienda, però, che conosce al meglio la propria proposta di valore ed ha quindi il compito di condividere con ciascun venditore le indicazioni utili di cui dispone.

Quando un’Azienda effettua l’analisi dei vantaggi offerti alla clientela, infatti, ottiene anche indicazioni utili per capire come interfacciarsi al meglio con il Cliente e presentare al meglio tali benefici. Si possono fornire indicazioni utili alla Forza Vendita che riguardano:

  1. Come individuare il target più adatto;
  2. Come effettuare la mappatura del mercato;
  3. Come approcciare il Cliente e presentare l’Azienda;
  4. Come mantenere il rapporto con il Cliente;
  5. Quali specifiche attività svolgere.

1. Per quanto riguarda l’individuazione del target più adatto da approcciare, non bisogna dare per scontato che questo sia sempre ben chiaro. Per definirlo con precisione è necessario individuare in primis le caratteristiche che più distinguono un Cliente dall’altro in relazione alla propria proposta.In base a queste caratteristiche va suddiviso il mercato potenziale in micro-insiemi più omogenei. Tra questi micro-insiemi, infine, si individua il più adatto.Ovviamente questo non significa che andranno tralasciati gli altri target di clientela, ma ciò serve per capire dove concentrare le proprie forze nella presentazione dell’azienda al mercato.

2. In riferimento alla mappatura del mercato, vanno individuate le aree geografiche da sviluppare, studiando per ogni zona:

  • le vendite attuali;
  • il mercato potenziale;
  • il numero di Clienti;
  • le caratteristiche dei Clienti;
  • la posizione precisa di ogni Cliente.

Se un’Azienda prova ad inserire i propri Clienti in una cartina geografica, noterà sicuramente, scendendo nel dettaglio, zone almeno in parte scoperte, che rappresenteranno possibili aree di miglioramento.

3. Definito, quindi, su quale target puntare, occorre studiare per il primo approccio a Clienti non conosciuti quali siano le modalità di contatto più adatte, che dipenderanno dal tipo di Cliente:

  • una telefonata di presentazione iniziale (attenzione in questo caso a non passare per un classico servizio di telemarketing che potrebbe indisporre subito l’interlocutore);
  • una visita a freddo, per cercare di trovare un responsabile con cui parlare (questo può risultare più facile con aziende di piccole dimensioni o con clienti privati; quasi sicuramente non è efficace se ci si approccia ad una grande azienda);
  • un’e-mail o altri modi di contatti simili, tramite il web (Linkedin od altri social network): come per il caso del telemarketing, attenzione anche in questo caso a personalizzare la propria presentazione al destinatario del proprio messaggio, per non apparire come la classica e-mail spam).

Bisogna capire bene anche quale sia la persona (nell’azienda cliente o nella famiglia in caso di vendita a privati) che rappresenta l’interlocutore migliore:

  • responsabile acquisti;
  • responsabile vendite;
  • magazziniere;
  • titolare;
  • in caso di privati, moglie, marito, …

4. Per quanto riguarda il modo migliore per mantenere il rapporto con il Cliente, ci possono essere molti aspetti da valutare, come, ad esempio:

  • quale periodicità avere nelle visite al Cliente (non devo lasciar passare troppo tempo, ma non posso nemmeno essere sempre da lui);
  • quali argomenti affrontare nelle visite periodiche (le visite, anche se di routine, devono avere comunque uno scopo ben preciso, in modo che il Cliente possa percepire un vantaggio o una proposta dalla visita; non si può più pensare di andare in giro a dire «Ciao, sono passato per un saluto; ti serve qualcosa?»);
  • capire se e come gestire alcuni contatti tramite telefonate;
  • se e come proporre al Cliente inviti in azienda, a fiere o ad altri eventi che coinvolgono l’azienda.

5. Parliamo ora di specifiche attività da svolgere: nelle attività quotidiane della Forza Vendita, alcune possono rivelarsi più efficaci di altre per trasmettere i benefici che l’Azienda può offrire al Cliente. Facciamo a questo riguardo alcuni esempi, che saranno per forza limitati se teniamo presente che in questo contesto tutto varia da settore a settore e, quindi, le possibilità sono pressoché infinite:

  • si possono organizzare dei minicorsi tecnici presso i Clienti (che possono servire se ci sono molti vantaggi tecnici da spiegare);
  • si può pensare di fare promozione del prodotto a degli influenzatori (sono persone che con i loro consigli influenzano la decisione d’acquisto da parte del Cliente; in settori in cui questa influenza è maggiore quest’attività può essere molto utile; si pensi, ad esempio, ai promotori scientifici per i medici o, in ambito edilizia, la promozione ai progettisti che inseriscono a capitolato i prodotti da posare in cantiere);
  • si può promuovere l’utilizzo di particolari strumenti (documentazione, campioncini, schede tecniche) che abbiamo visto rendere più efficace il lavoro del venditore;
  • si possono anche, in certi casi, organizzare incontri di formazione su come navigare nel sito web o nei video tutorial (questo può servire se i concetti da spiegare sono complessi e difficili da spiegare senza un supporto cartaceo o digitale e si vuole facilitare la comprensione da parte della Forza Vendita e della Clientela).

 

Per quanto riguarda la formazione alla forza vendita, ricordiamo che ogni venditore è diverso, e lo è soprattutto nell’approccio di vendita: ciascun venditore, infatti, ha elaborato nel tempo una propria metodologia di lavoro, della quale sarà giustamente anche piuttosto convinto e geloso.

La conoscenza approfondita della rete vendita è la fonte primaria di informazioni su quali siano le attività più efficaci: basta osservare il lavoro dei diversi venditori e capire quale abbia maggiori risultati. A quel punto si sarà individuata l’attività da promuovere anche agli altri venditori.

Quello che bisogna fare, nella pratica, è imparare dai venditori!

Si prende ad esempio il miglior venditore e si studia il suo approccio di vendita al fine di individuare quelle attività particolari che lui svolge e che si tramutano in maggiori vendite: proprio quelle saranno le prime attività da promuovere, in modo condiviso e non imposto, anche al resto della rete vendita.

Controllo di Gestione

Analisi e dati di bilancio. Termini di confronto: la definizione del campione 01.

Terzo articolo dedicato alle analisi basate sui dati di bilancio: il nostro Partner Consultant Stefano Aio ci spiega come scegliere…

$

Quando la comunicazione non narra il vero valore dell’offerta dell’Azienda 02.

Cause e soluzioni possibili per massimizzare l’efficacia della comunicazione Uno dei punti critici che evidenzio spesso, soprattutto in ambito PMI,…

$

Il nuovo paradigma della GDO – Strategie per i “Solution Provider” 03.

NUOVI CONSUMI E NUOVI CLIENTI In un precedente articolo, “Cliente e reparti “Destination”, abbiamo spiegato come il cliente sia sempre…

$

Organizzare

Recuperare efficienza in azienda: un must assoluto che passa per il riordino 04.

Come in casa, anche in azienda c’è bisogno di mettere ordine e rendere le informazioni accessibili a tutti. Scopriamo come…

$

Cliente e reparti “Destination” – Il nuovo paradigma della GDO 05.

NUOVI CONSUMI E NUOVI CLIENTI Lo scenario della GDO, da sempre veloce nei cambiamenti e in costante evoluzione, ha subito…

$

Controllo di Gestione, Digitalizzare, Trasformazione digitale

L’Intelligenza Artificiale nel Sistema di Controllo di Gestione  06.

Piccolo dizionario ragionato: concetti centrali e applicazione dell’IA nei principali ambiti del controllo di gestione. Pianificazione Strategica  La pianificazione strategica…

$

Nuovo incontro per il ciclo Calici d’Innovazione Primavera/Estate 2024 07.

Fabbrica delle mie brame… qual è la più efficiente del reame Dalla cultura della macchina a quella del dato intelligente,…

$

Suggerimenti fondamentali per affrontare col piede giusto la scelta e l’implementazione del nuovo ERP in azienda. 08.

Se state per intraprendere il percorso di cambio di sistema informativo, potrebbero esservi utili questi 5 suggerimenti, 5 trucchi da…

$

Crescere, Organizzare, Organizzazione amministrativa e commerciale

WORLD ECONOMIC FORUM 2024: cosa è emerso dalla riunione annuale a Davos 09.

Non sono buone le premesse, ma la prospettiva di trovare soluzioni chiave ai grandi snodi mondiali è a portata di…

$

Crescere, Organizzare

Gestione del tempo e delle priorità 010.

Area Organizzativa – Soft Skills Il settore Retail & GDO è uno dei più complessi, ma anche uno dei più…

$

Crescere, Organizzare, Pianificazione e controllo

Analisi e dati di bilancio: dall’osservazione interna all’analisi esterna 011.

La seconda riflessione relativa alle analisi basate sui dati di bilancio Questo secondo articolo dedicato alle analisi basate sui bilanci…

$

Crescere, Organizzare, Organizzazione amministrativa e commerciale

C.F.O. e Big Data: perché funzionano. Davvero. 012.

Secondo capitolo di un’analisi cruciale nella trasformazione del ruolo del C.F.O. in azienda In un precedente articolo abbiamo elencato le…

$

Digitalizzare, Organizzare

La tracciabilità delle Bevande e del Vetro Cavo 013.

Premessa L’utilizzo di sistemi digitali fa parte dell’approccio Industria 4.0 al controllo del processo produttivo. La digitalizzazione ha tra i…

$

Pianificazione e controllo

Analisi e dati di bilancio: una connessione da riscoprire 014.

Al via la nuova serie di riflessioni relative alle analisi basate sui dati di bilancio: 10 occasioni di approfondimento e…

$

Crescere, Organizzare, Organizzazione amministrativa e commerciale

La tua azienda è pronta per il nuovo ERP? 015.

Quando l’ERP diventa il capro espiatorio di ogni inefficienza aziendale, è il momento di provare a farsi le domande giuste….

$

Crescere, Organizzare

Reclamo al punto vendita: ottima notizia! 016.

Customer Experience – La gestione del reclamo. “L’azione più motivante che una persona può fare per un’altra è ascoltarla” –…

$

Crescere, Organizzare, Organizzazione amministrativa e commerciale

CFO: un ruolo in evoluzione. Dall’area amministrativa alla gestione globale dell’azienda 017.

Le trasformazioni e i cambiamenti a cui va incontro il ruolo del CFO con l’avvento dell’economia 4.0 e dell’intelligenza artificiale…

$

Crescere, Organizzare

Spostare il MIX sui freschi sembra sempre l’idea migliore. Oppure no? 018.

L’area Commerciale e il corretto Mix tra prodotti Freschi e Secchi nella GDO L’aggregazione dei prodotti Secchi e Freschi, e…

$

Organizzare, Ottimizzazione dei processi aziendali

HUB BEVERAGE E VETRO CAVO: un caso pratico di sinergia tra tecnologie di produzione, sostenibilità e Industria 4.0 019.

Le bevande alimentari ed il vetro cavo rappresentano un importante terreno di applicazione per le moderne tecnologie di produzione e…

$

La magia del Reparto Ortofrutta: controlla 15, recuperi 60! 020.

L’area Gestionale e la gestione “scarti” prodotti deperibili. Sapevi che mettendo sotto controllo solo il 15% dei prodotti freschi più “scartati” del Reparto Ortofrutta, puoi ridurre il…

$

“È tempo di agire”: i fattori chiave per allinearsi al mercato 021.

“Ci sono due tipi di imprese: quelle che cambiano e quelle che scompaiono.” Questa citazione di Philip Kotler è un’istantanea…

$

L’agroalimentare: un settore sotto stress 022.

Gli italiani si trovano ad affrontare un’inarrestabile inflazione, la più alta degli ultimi 40 anni. Questa è dovuta in parte…

$

Crescere, Crescita equilibrata e sostenibile, Digitalizzare

Favorire l’innovazione: organizzare l’azienda per attivare i ricettori e avviare il cambiamento 023.

In un mondo iper-connesso, con facile accesso praticamente a qualsiasi tecnologia, il rischio di obsolescenza dell’offerta che ha reso grandi…

$

HTF Group: nasce Mas Plus, la nuova frontiera nella verticalizzazione settoriale del controllo di gestione  024.

Orizzonti futuri sempre più vicini  Nuovo traguardo messo a segno da HTF: a pochissimi mesi dalla sua costituzione, la holding…

$

Nasce EXOLVE, l’integratore di filiera per la crescita e lo sviluppo delle aziende del serramento. 025.

Trova nuovi spazi di impresa la riconosciuta competenza di Giuseppe Piazza e Luca Realdon nel mondo del serramento. Una frequentazione…

$

Pronto a raccontarci il tuo progetto?

Voglio essere contattato dal vostro team.

    Scopri di più